Digitalizzazione e crescita: come le PMI italiane possono ottenere vantaggio competitivo

digitalizzazione delle PMI italiane e competitività
Chicca Maralfa

Chicca Maralfa

Direttrice
3 min. di lettura

**Title:** Digitalizzazione e crescita: come le PMI italiane possono ottenere vantaggio competitivo

**Introduzione**

La digitalizzazione fa ormai parte integrante del panorama economico globale: da piccole attività di nicchia all’industria 4.0, nessun settore produttivo può dirsi immune all’impatto delle nuove tecnologie. In Italia, le Piccole e Medie Imprese (PMI) rappresentano una parte fondamentale dell’economia: basti pensare che nel nostro Paese sono oltre 3,5 milioni le PMI che generano l’80% degli occupati e il 67% del valore aggiunto.

Eppure, soltanto una minima parte di queste aziende ha intrapreso un processo di digitalizzazione adeguato e mirato a conseguire vantaggi competitivi importanti. Capire come portare avanti questo processo e quali sono le opportunità offerte dalle tecnologie digitali è fondamentale per **affrontare e vincere** le sfide del mercato attuale.

**1. La situazione delle PMI italiane**

Nonostante gli sforzi e gli investimenti in digitalizzazione, le PMI italiane faticano ancora a colmare il divario rispetto ai competitor internazionali. Secondo il DESI (Digital Economy and Society Index) 2019, l’Italia si colloca al 24esimo posto su 28 nella classifica europea della digitalizzazione delle imprese. La ragione di questo ritardo va ricercata principalmente in tre fattori:

– Una cultura ancora poco *propensa all’innovazione* e alla sperimentazione di nuove soluzioni
– *Burocrazia eccessiva* e una normativa poco favorevole agli investimenti in ambito digitale
– Difficoltà nel reperimento di competenze e risorse umane adeguate, sia in termini di formazione che di reclutamento

**2. Le opportunità offerte dalla digitalizzazione**

Le PMI italiane possono trarre enormi vantaggi dalla digitalizzazione, sia in termini di crescita economica che di sviluppo delle competenze interne. Alcune delle principali opportunità offerte dalle nuove tecnologie sono:

– Maggiore efficienza: l’automazione dei processi produttivi e amministrativi permette un risparmio in termini di tempo e risorse, migliorando l’efficienza globale dell’azienda.
– Apertura a nuovi mercati: le tecnologie digitali consentono di superare le barriere geografiche e di penetrare nuovi mercati, spesso con investimenti iniziali contenuti.
– Innovazione di prodotto e servizio: lo sviluppo e l’integrazione di soluzioni tecnologiche innovative consentono di offrire prodotti e servizi sempre più personalizzati e all’avanguardia, aumentando il valore percepito dai clienti e, di conseguenza, la propensione all’acquisto.
– Gestione delle informazioni: la raccolta e l’analisi dei dati generati dai sistemi digitali permette una gestione intelligente delle informazioni, indispensabile per prendere decisioni informate, monitorare i risultati e pianificare strategie di crescita.

**3. Quattro passi per la digitalizzazione delle PMI italiane**

Per intraprendere un processo di digitalizzazione efficace, le PMI italiane devono seguire alcune fasi cruciali:

1. Definire una strategia digitale: la digitalizzazione non è fine a se stessa, ma deve essere funzionale agli obiettivi aziendali. Definire una strategia che stabilisca priorità, investimenti e tempistiche è essenziale per avere successo.
2. Valutare le competenze interne e puntare sulla formazione: la digitalizzazione richiede competenze specifiche che spesso non si trovano all’interno delle PMI. È fondamentale valutare le risorse umane disponibili, individuare le lacune e puntare sulla formazione continua del personale.
3. Collaborare con altre imprese e istituzioni: puntare sull’integrazione tra PMI, grandi aziende e organizzazioni di ricerca permette alle piccole imprese di accedere a risorse e conoscenze altrimenti precluse.
4. Sfruttare gli incentivi fiscali e finanziari: l’Italia offre numerose opportunità per le PMI che investono in digitalizzazione, tra le quali il **credito d’imposta** e gli incentivi finanziari regionali e nazionali.

**Conclusioni**

La digitalizzazione è una sfida inevitabile e urgente per le PMI italiane, ma anche un’occasione unica per rilanciare la *competitività e la crescita economica*. Per affrontare con successo questo processo, è necessario abbracciare una mentalità aperta all’innovazione, puntare sulla formazione e creare sinergie tra aziende e istituzioni. Solo così le PMI italiane potranno cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e assicurarsi un futuro di successo nel mercato globale.